Il mio blog notes

una sorta di raccoglitore…

Il lavoro nel Medioevo

[…] E’ possibile che un gran numero di donne fossero occupate in quello stesso lavoro che fino alla prima guerra mondiale ha fornito l’occupazione principale alle donne, soprattutto a quelle non sposate, cioè il servizio domestico. Inoltre è senz’altro vero, che le donne nel medioevo erano spesso lavoratrici domestiche gratuite, cioè che non guadagnavano uno stipendio. I casi di donne moglie e figlie, che collaboravano con l’uomo erano senz’altro più […]

Continua a leggere →

Solo e pensoso

Solo et pensoso i più deserti campi vo mesurando a passi tardi e lenti, e gli occhi porto per fuggire intenti ove vestigio uman l’arena stampi. Altro schermo non trovo che mi scampi dal manifesto accorger de le genti; perché ne gliatti d’alegrezza spenti di fuor si legge com’io dentro avampi: sì ch’io mi credo omai che monti e piagge e fiumi e selve sappian di che tempre sia la […]

Continua a leggere →

La radio

Forse non è esagerato dire che la radio è stata l’invenzione più caratterizzante del Novecento: prima della radio, gli unici strumenti in grado di grandi distanze erano il telegrafo che, per i suoi limiti tecnici, non poteva operare esattamente in tempo reale, o il telefono, vincolato alla capillarità delle sue infrastrutture. Con la radiofonia, invece, si rendeva possibile trasmettere la parola praticamente dovunque ed istantaneamente. La radio nacque alla fine dell’Ottocento, con […]

Continua a leggere →