Il blog notes di Farfalla Legger@

Una sorta di raccoglitore di appunti di vita, di libri, di arte e altro 🤗.

Jean Francois Champollion

L’enfant prodige che decifrò i geroglifici. Figlio di un modesto editore-librario, Jean Francois Champollion apparve sulla scena della vita, nel 1790 a Figeac, nel dipartimento di Lot. Sin da piccolo, il futuro archeologo, manifestò una particolare inclinazione per le lingue antiche, una precoce attitudine, che però il padre, tipografo senza portafoglio, non era in grado di coltivare. A mantenerlo negli studi, ad accompagnarlo sui sentieri della scrittura ideografica, ci pensò […]

Continua a leggere →

Contentezza

Sono decisamente contenta, nonostante il coronavirus… Ultimamente la mia vita scorre sui binari delle emozioni. Difficile spiegare, godo di ogni cosa che avviene intorno a me, anche solo di una telefonata di una cugina, di un’amica. Il sapere che mi cercano, significa per me, dimostrazione di affetto. Sapere che persone si preoccupano per me, per la mia salute, mi riempie il cuore, mi fa sentire che non sono sola. E’ […]

Continua a leggere →

Il melodramma

Durante il Risorgimento, l’italianità e il melodramma si manifestarono in un connubio  che divenne noto in tutto il mondo. Il fenomeno operistico, che esaltava quella musicalità considerata tipica della lingua italiana, assunse un ruolo ancor maggiore che in passato, legandosi ad elementi di cultura nazional-popolare, che si diffusero con una tale rapidità da lasciare sbalorditi tutti gli osservatori stranieri. Più che il teatro, la poesia o la prosa del romanzo, […]

Continua a leggere →

Donne di Andrea Camilleri

Il nome e la storia di Bianca Lancia non possono non comparire in questo repertorio per una sua brevissima, struggente biografia che credo di aver letta troppi anni fa. Dico credo perché quella biografia, per quanto l’abbia in seguito cercata, non l’ho mai più ritrovata e mi sono anche dimenticato chi ne era l’autore. Non solo ma la storia di Bianca, così come viene raccontata persino in Wikipedia, non corrisponde […]

Continua a leggere →

Angela Davis

“Guardo le mie povere cose/una foto di Angela Davis/ muore lentamente sul muro/ e a me di lei/ non me n’è fregato niente mai”. Così cantava Francesco De Gregori nel 1974, (2) una voce fuori dal coro generale che invece era osannante più che mai: dai Rolling Stones (Sweet Black Angel), a John Lennon (Angela) fino al poeta francese Jacques Prevert, tutti avevano dedicato un verso di rispetto e solidarietà […]

Continua a leggere →